Guagnano

Festa dell’uva cardinal e del vino: a Guagnano musica con BandAdriatica

venerdì 27 luglio 2018
Il 28 luglio 2018, alle 22.30, in Largo Pertini concerto nell’ambito del progetto “Il suono illuminato”.

Sabato 28 luglio, a partire dalle 22.30, la BandAdriatica si esibirà a Guagnano, in Largo Pertini, nell’ambito della Festa dell'Uva Cardinal e del vino e de Il suono illuminato, progetto vincitore del Programma spettacolo della Regione Puglia, realizzato assieme ai comuni di Trepuzzi, Salice, Surbo e Squinzano. Fil rouge dell’intera idea progettuale: la valorizzazione dei luoghi attraverso quella cultura immateriale, che in moltissimi paesi del Salento si esprime attraverso la ritualità delle feste patronali e delle bande da giro.
La rassegna di eventi dedicati al folklore e alle bande si estende per tutta la durata dell’anno e prende il via con il concerto di Guagnano del 28 luglio, per continuare a Trepuzzi, con Bande a Sud (6-16 agosto), il festival sugli immaginari bandistici che celebra da sette anni l’universo della banda da giro e delle nuove contaminazioni musicali; fare tappa nuovamente a Guagnano, il 17 agosto con Teresa De Sio.

La BandAdriatica inaugura perfettamente la rassegna di eventi musicali che coinvolgeranno i cinque comuni del nord Salento, nell’ambito del progetto de Il suono illuminato, che trae ispirazione proprio dalla banda tradizionale, che in Puglia animava ed anima le feste, le processioni e i funerali, e che viaggia, di notte, di paese in paese. Un viaggio che si espande e pone il Mediterraneo come una complessa “babilonia”, dove i linguaggi iniziano ad armonizzarsi sulle melodie popolari nel fervore meticcio delle città portuali. Ancora più raggianti di là dal mare d’origine, le tradizioni pugliesi assumono una nuova risonanza e portano lontano gli echi frenetici della musica del Salento.

Dieci anni di ricerca sulle matrici musicali comuni delle sponde del Mare Adriatico, confrontandosi con le musiche di Albania, Macedonia, Croazia, con le fanfare Serbe e il Nord Africa e spingendosi fino al Mediterraneo più orientale (Turchia, Libano e Armenia nel cd “Babilonia”). Il nuovo live contiene alcune tracce presenti nel prossimo lavoro discografico in uscita dopo l'estate. In questi nuovi brani la band esplora più a fondo le sonorità di ispirazione nordafricana, affiancando al suono della sezione fiati e dell'organetto che evocano il sud e i balcani, ritmiche gnawa e una chitarra elettrica di ispirazione sahariana. I testi originali raccontano il viaggio affiancando il mito all'attualità e alle storie dei migranti (come nei brani Odissea e Migrante), in forma ironica (Marea) o poetica (Levante). Il Iive che precede il quinto cd della band è sfaccettato e intrigante e porta in scena l'energia della band in una veste che ha affascinato la critica del Babel Med 2017 di Marsiglia che l'ha definito "uno delle migliori proposte di tutta la Rassegna" e "uno dei migliori live-act italiani".

I musicisti della BandAdriatica vantano collaborazioni con artisti del calibro di Bombino, Mercan Dede, Rony Barrak, Savina Yannatou, Chieftains, Burhan Ochal, Kocani Orkestar, Boban Markovic Orchestra, Fanfara Tirana, Eva Quartet e Cafer Naziblas. L'ensemble è composto da Claudio Prima (organetto e voce), Emanuele Coluccia (sax contralto), Andrea Perrone(tromba), Vincenzo Grasso (clarinetto e sax tenore), Gaetano Carrozzo (trombone), Morris Pellizzari (chitarre, saz e kamalè ngonì), Giuseppe Spedicato (basso), Ovidio Venturoso (batteria). 

Altri articoli di "Guagnano"
Guagnano
13/08/2018
Scatta il fermo pesca da oggi fino al 23 settembre. ...
Guagnano
13/08/2018
A Lecce la nuova tecnologia per perdere peso in maniera ...
Guagnano
13/08/2018
Le temperature resteranno sopra la media fra lunedì ...
Guagnano
11/08/2018
Punture di zecche, cosa bisogna sapere. Negli Usa sbarcano le pericolosee "Tic Tac ...
A Lecce la nuova tecnologia per perdere peso in maniera definitiva evitando l'effetto "yo-yo". Un italiano ...