Spettacoli

BlaBlaBla, "Anche i maschi piangono": il festival per bambini contro gli stereotipi di genere

lunedì 7 gennaio 2019
Il 12 e 13 gennaio a Trepuzzi il Festival di Arti e Culture, arrivato alla III edizione, propone due giorni di spettacoli e laboratori dedicati ai bambini e alle bambine. Al centro, il tema delle discriminaioni di genere e gli stereotipi.

Torna in zona
Zona Santi, a Trepuzzi, BLABLABLA il festival arrivato alla sua terza edizione. Con un concentrato di iniziative, il festival dedicato ai più piccoli è mirato a informare e sensibilizzare su argomenti importanti e delicati come la lotta alle discriminazioni. Tra laboratori tematici, mostre, spettacoli di teatro, momenti di incontro, presentazioni di libri, performance musicali e momenti ludici, la rassegna è finalizzata alla sensibilizzazione della cittadinanza: Questa edizione in particolare è dedicata ai temi del contrasto alla violenza sulle donne, alla violenza assistita e alla discriminazione di genere.

Il programma
12 gennaio

Ore 16:00
WE ARE FAMILY (3-6 anni)
Letture arcobaleno |
Fermenti Lattici in collaborazione con LeA

Ore 17:30
PAPER (7-10 anni)
Laboratorio di carta
Il laboratorio vuole avvicinare i bambini e le bambine alla prospettiva interculturale e cooperativa, attraverso l’uso del collage ed esperienze ludiche che intendono promuovere la partecipazione attiva e favorire il pluralismo.
L’educazione alla solidarietà infatti non può prescindere, nella società multiculturale, dalla conoscenza e dal rispetto di ogni cultura e dalla consapevolezza che la cooperazione fra tutti è un principio e una pratica indispensabile per il bene comune.
Paper promuove la cooperazione, la curiosità verso l’alterità, la parola e l’ascolto, l’assenza di pregiudizi e, soprattutto, l’attenzione all’altro come risorsa per ognuno, abbandonando quei sentimenti egoistici e competitivi che talvolta la società attuale richiede, tutto questo con l’uso fantasioso della carta.

Ore 19:00
DUE PAPA', DUE MAMME
Incontro con l'autore
Alessandro Taurino | La Meridiana Edizioni
Una riflessione inclusiva, ancorata a studi scientifici, consigliata a chi è genitore, a chi vorrebbe esserlo e a chi vorrebbe meglio comprendere la genitorialità, in qualsiasi forma essa si presenti. L’autore, che vanta diverse pubblicazioni monografiche, oltre che su riviste internazionali e nazionali, è ricercatore universitario di Psicologia Clinica presso l’Università degli studi di Bari e tra i suoi prevalenti interessi di ricerca troviamo l’identità sessuale nelle sue diverse declinazioni e l’omogenitorialità.

Ore 19:30
LAMANTICE – Fiato ai disegni
Presentazione del secondo volume della rivista | Ergot Edizioni
Lamantice è una rivista indipendente, fondata da un gruppo di disegnatori originari della provincia di Lecce uniti dall’esigenza di creare una rete che favorisca lo scambio di esperienze singole e collettive.
Il progetto prende il nome dal mantice, lo strumento che, producendo un soffio d’aria, alimenta il fuoco del camino o la combustione delle fucine.
Fiato ai disegni. Raccontare con le immagini l’attualità, la politica, la società, per metterle a fuoco attraverso il segno di ognuno dei redattori e fare ecologia delle parole, che mai come di questi tempi sono troppe, abusate, svuotate di senso.
Ogni immagine è di per sé un racconto, un racconto che parte da una delle notizie che abbiamo selezionato, ma da questa poi prende le distanze per riscriversi attraverso le mani di chi l’ha illustrata, con il proposito di garantire a chi guarda uno spazio interpretativo e immaginativo autonomo.

Ore 20:00
OLTRE GLI STEREOTIPI
Esperienze di genere
In un momento storico in cui il tema della diversità sembra essere diventato un terreno che divide ed isola, incentrare il dibattito sul delicato tema degli stereotipi di genere, a partire da una riflessione circa l’importanza della prevenzione rispetto alla loro formazione, diventa occasione di incontro e scambio di esperienze sull’accoglienza del diverso.
L’incontro ha l’obiettivo di raccogliere e condividere con la cittadinanza diverse esperienze.
Le tematiche che verranno affrontate nel corso del dibattito riguarderanno la comprensione della formazione del fenomeno degli stereotipi di genere, con l’obiettivo finale di fornire spunti di riflessione sulle possibili strategie d’intervento.

Ore 21:00
LE SPOSE DI BB
Performance |
Io Ci Provo Centro Teatrale Aperto
Il Centro Teatrale Aperto Io ci Provo promuove una pratica di vita, dove lo sguardo è rivolto verso i luoghi, le persone, l'immaginazione. Il progetto nasce nel 2005 nel carcere di Taranto, negli anni cambia e si trasforma, diventa prima una compagnia teatrale e poi un'associazione di promozione sociale, che oggi opera in tutti quei luoghi dove la cultura non è riconosciuta, incentivata e sostenuta. Il Centro Teatrale Aperto ha sede a Lecce ed impegnato nella realizzazione di produzioni cinematografiche e attività teatrali con particolare attenzione ai diritti umani e alle tematiche sociali.
Le Spose di BB a cura del Centro Teatrale Aperto Io ci Provo è una sfida culturale su un’ importante questione sociale ancora causa di vicende drammatiche, la violenza di genere. L’idea è quella di favorire, attraverso la performance teatrale, quella cinematografica, il laboratorio e il dibattito aperto, un contesto dove poter riflettere sul tema, sugli interventi da compiere ma soprattutto un contesto dove diffondere e promuovere nuovi modelli culturali per eliminare, pregiudizi, costumi, tradizioni e qualsiasi altra pratica basata su modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini.

Ore 21:30
PALOMA
Spettacolo | Calacas Teatro con
Michela Marrazzi e Mattia Manco
È un dialogo tra due anime “Paloma”. Uno scambio scenico ed emozionale tra il fascino di una bambola, che riproduce con grazia e minuzia la realtà dei gesti, e quello della musica, che quei gesti li ispira, li accompagna, li asseconda. È così che, in scena, appare l'anima di Paloma. Ed è così che va sentita, perché di sentire si tratta e non di vedere: come il cuore, come il vento, come il respiro, come lo svolazzare lieve e deciso di una colomba che porta nuova vita, che piange il suo amore passato e ride di gusto delle nuove conquiste. L’anima di Paloma fa sentire come e dove vanno a finire gli amori passati; cosa diventano quando va via la gioia e lascia il posto alla malinconia. Come mutano quando assumono forme, colori e profumi diversi, nell'attesa di essere raccolti e cantati in nuova vita.
In scena Michela Marrazzi, il suo il testo e sua la bambola, una marionetta portata in gommapiuma a cui ha donato forma, gesti e anima. A darle la vita è l'organetto di Mattia Manco, con musiche della tradizione popolare messicana e un brano originale.

Ore 22:00
TiES in concerto
TiES significa nodi, ma anche legami. Gli stessi che dal 2017 portano TiES, in collaborazione con Beatrice Antolini, a incidere il singolo On Roof e piazzarsi come finalista provinciale per Arezzo Wave e per il Gazzetta Music Contest, titolo che le permette di esibirsi durante il Medimex Special Edition.
Nel 2018 è vincitrice della call di Music Control che la vede artista resident insieme al musicista Dimartino. Sempre nello stesso anno vince il contest ArtRockMuseum di Bologna e una masterclass con TehoTeardo al 33° Film Festival di Torino.
Fino a quando il 18 maggio 2018 pubblica il suo primo Ep “Trust Your Gut”, prodotto da Zibba, sotto etichetta Platonica, accompagnato dal videoclip del singolo “End Of July.


13 gennaio
Ore 16:00
The World’s Worst Witch (3-7 anni con genitori)
Storytime | Kids&Us
Kids&Us nasce a Manresa, Barcellona, nel 2003. Il successo della sua metodologia e l’efficacia del modello di business hanno favorito una rapida espansione, sia in Spagna che a livello internazionale, portando la diffusione del marchio in quattro diversi continenti e favorendo, durante gli ultimi anni, una crescita esponenziale.
Kids&Us utilizza una metodologia di apprendimento unica, basata sul processo naturale di acquisizione della lingua; un processo infallibile che avviene secondo un ordine prestabilito, naturale e spontaneo.
L’ora del racconto è la rappresentazione di una storia attraverso diversi personaggi, canzoni e materiale complementare per fare in modo che i più piccoli possano godersi uno spettacolo in inglese.
Lily è una piccola apprendista strega alle prese con esperimenti e magie. Presto, dovrà sostenere un esame per poter diventare una vera strega. Scoprirà, invece, di avere tutt’altro talento: vieni a scoprire quale!

Ore 17:30
MUSIC TOGETHER® (per genitori e bambini da 0 a 3 anni) Condotto da
Adriana Polo | Insegnante Certificata metodo Music Together®
Un viaggio nel suono, un’esperienza musico- sensoriale da condividere con mamma e papà . La musica, gioca un ruolo rilevante nella vita del bambino fin dai primi mesi di vita e ne favorisce il suo sviluppo globale. Attraverso delle canzoncine, filastrocche e l' utilizzo di strumenti musicali e oggetti (ovette, bastoni ritmici, foulards, tamburi..) esploreremo divertendoci, note, ritmi, l’importanza dei silenzi e soprattutto la gioia di imparare giocando!

Ore 18:30
TECHNICOLOR (4-6 anni)
Giochi di luce
L’intento è quello di proporre un approccio alla scienza che inviti i bambini a guardare le cose in maniera del tutto nuova; a interrogarsi e incuriosirsi di ciò che non si spiega con il solo dato percettivo, a ricercare e a riprovare, a costruire ipotesi e teorie provvisorie cercando di verificarle con la sperimentazione. Ipotesi e teorie che accettano l’immaginazione, il fantastico, il narrativo come forme di spiegazione e interpretazione in interazione con quelle più scientifiche e razionali.

Ore 19:30
TRA LE MIE BRACCIA
Incontro con l'autrice
Roberta Di Secli
Questo libro contiene tutti gli elementi necessari per affrontare la quotidianità, per andare controcorrente quando ci chiedono di stare seduti. Le poesie e filastrocche di Roberta Di Seclì sono pillole da prendere quando serve, da rileggere quanto basta, quando ne abbiamo bisogno per non dimenticare le cose importanti della vita.
Impegnati come siamo a cercare la perfezione dimentichiamo di guardare il tramonto, di amare semplicemente, di tendere la mano a chi ha bisogno.
Questo libro è per i grandi che hanno la memoria corta o il cuore pieno di polvere e ragnatele, ma è anche per chi vuole sorridere ed emozionarsi. Questo libro è per noi, che a volte dimentichiamo di guardare dal basso, da dove guardano i bambini e le bambine.

Ore 20:00
BU-IO | BU-TU
Spettacolo |
ZeroMeccanico Teatro
Cosa si nasconde in fondo al buio? Perché fa così paura?
Matilde non lo sa, ma è una tipa curiosa e inizia così la sua inaspettata avventura.
È sola e intorno è tutto scuro fino a quando inizia a sentire uno, due, cinque, dieci rumori!
Ma cos’è? Si nasconde forse un mostro, una strana creatura con millantatre occhi e milletremila denti? O è soltanto un topo, un gatto, una biscia?
Matilde non lo sa, ma è sempre più curiosa e continua così la sua avventura.
È sempre più scuro e poi un’ombra, due ombre, cinque, dieci ombre! Chi è? Qualcuno le parla, è lì, è vicino. Matilde ha paura ma è ancora curiosa e parola dopo parola, risata dopo risata, la paura a poco a poco svanisce e il buio non c’è più, restano solo due parole io e tu.
Bu-io/Bu-tu è uno spettacolo che parla della paura, di ciò che non si conosce, di quello che non si vede e che non si sa dell’altro: è la paura della diversità. Una storia che parla ai bambini e alle bambine con un linguaggio semplice, giocando col buio e la luce.


COLLATERALI
DI CHE GENERE? | Collettivo Artistico Lamantice
La mostra è un progetto incentrato su un tema delicato quanto urgente come la violenza di genere.
I lavori in bianco e nero realizzati dai disegnatori e stampati in formato 70x100 saranno esposti all’interno del Festival e sarà una nuova occasione per confrontarsi sul tema.
Racconteremo delle reazioni del pubblico, di come sono stati realizzati i disegni e di quanto sia importante accendere, attraverso l’arte, una luce su tematiche sociali inerenti ai giorni nostri.

OPINIONE SU(R)REALE | Personale di Valeria Puzzovio
L'esposizione presenta una costellazione di opere caratterizzate dalla schiettezza narrativa di Valeria Puzzovio. Piccoli spaccati che raccontano storie private e pubbliche. Tutte assieme, le opere costituiscono una narrazione a più livelli che si riferisce a tempi diversi e a diverse situazioni.
E' un racconto sulla vita, sulle città, sulla memoria, sull'affetto, la società di oggi.
Adotta stili e tecniche anche molto diverse tra loro, talvolta mescolando e sperimentando.
Pastelli e matite sono però la sua migliore "arma di seduzione".

CERCHIAMO BELLEZZA | Fotofucina
Ogni volto racconta la bellezza, unica, di una storia, di un percorso, di un viaggio, ma anche di un incontro. Cercando bellezza quindi è soprattutto la bellezza del vivere insieme, pacificamente, tra culture diverse.
In un momento storico in cui ci impongono scenari d’odio, razzismo e violenza verso il nostro prossimo più tormentato, la mostra racconta attraverso 23 scatti, le storie di uomini e donne che incarnano una storia centenaria fatta di colonizzazioni, guerre, devastazioni, ma anche e soprattutto riscatto, fierezza, cultura, tradizioni, musiche, riti e lingue.
E allora cerchiamo bellezza, attraverso la conoscenza, il confronto, il dialogo, cosicché la paura del diverso possa diventare curiosità verso nuove culture e la curiosità trasformarsi in ricchezza.

FAMIGLIE | Esposizione del progetto Women at Work - Casa delle donne Lecce
Il progetto di cooperazione Women at Work, promosso da Casa Delle Donne Lecce, iniziato in ottobre con una rete di azioni di formazione, orientamento, comunicazione sul tema delle donne nel mondo del lavoro, tra Italia ed Albania, si rivolge ai più piccoli attraverso la collaborazione con l' associazione BLABLABLA con una serie di interessanti e preziosi laboratori che puntano a scalfire ogni stereotipo di genere, che hanno dato vita alla mostra Famiglie.

Il festival è un progetto di BLABLABLA e
Arci Lecce. Sostenuto dal Comune di Trepuzzi, Assessorato alle Politiche Sociali, SEAsrl, Ellebi, Cantele Winery, GeNSS coop. socialeIn collaborazione con gli amici di Fermenti Lattici, Lamantice_mag, FOTOFUCINA Associazione Fotografica, Gal Valle della Cupa Srl, ZeroMeccanico Teatro, Casa Delle Donne Lecce, Io Ci Provo Centro Teatrale Aperto, Kids&Us Lecce.
Illustrazione di
Valeria Puzzovio


INFO E PRENOTAZIONI LABORATORI

tel. 331 460 4754
info@associazioneblablabla.it
Altri articoli di "Spettacoli"
Spettacoli
12/12/2018
Dal 9 dicembre al 4 gennaio, 8 concerti e 3 cittadine del ...
Spettacoli
18/06/2018
Dal 18 giugno all'11 agosto un cartellone ricco di ...
Spettacoli
23/01/2017
 Giovedì 26 gennaio (ore 20.30) una divertente ...
Spettacoli
14/01/2017
Il nuovo video “Non fermare mai” è un ...
Sta per essere pubblicato uno studio sugli effetti nocivi di alcuni interferenti endocrini presenti in cosmetici, ...